domenica 25 ottobre 2009

Torta di rose con erbe selvatiche di cipro e sale vichingo affumicato



Ecco un'altro di quei piatti semplicissimi ma dove la differenza è fatta da ingredienti di prima qualità che riescono a caratterizzare una preparazione.
In questo caso ho usato delle erbe selvatiche di cipro moooolto buone dal sapore mediterraneo (se non le trovate rimpiazzatele con le erbe provenzali o con un mix fatto da origano, timo, rosmarino, salvia, maggiorana) e dell'ottimo sale vichingo affumicato dove oltre all'affumicato si percepisce un sapore piccante quasi pepato. Non so cosa ci sia dentro perchè è un'antica ricetta nordica, ma è davvero favoloso e sta bene su tutto!!!




Ingredienti:

500 g di farina (metà manitoba, metà di grano duro o "0")
6 cucchiai di olio evo
1/2 panetto di lievito di birra
un cucchiaino di miele
due cucchiaini di sale integrale
abbondante erbe aromatiche (selvatiche di cipro)
sale vichingo affumicato q.b.


Procedimento:


Il procedimento dell'impasto è sempre lo stesso: mescolare energicamente un bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino di miele e 1/2 panetto di lievito di birra. Attendere qualche minuto fin quando vedrete la schiumina formarsi in superficie. Mescolare le due farine, aggiungere il lievito sciolto, tre cucchiai di olio evo, due cucchiaini di sale ed impastare aggiungendo acqua tiepida fino a formare una palla che si attacca pochissimo alle mani. Lasciar lievitare tre ore in una bull spennellata di olio evo coperta da un panno bagnato o da una busta di plastica e da una coperta, possibilmente in un luogo tiepido. Riprendere l'impasto spianarlo con il mattarello (se serve usate poca farina per non far attaccare l'impasto al piano di lavoro), cercate di formare un rettangolo. Spennellate di olio evo, aggiungete abbondanti erbe aromatiche e sale vichingo affumicato. Arrotolate (dal lato lungo) l'impasto. Affettatelo con un coltello ben affilato all'altezza di un cm e mezzo. Adagiare le rondelle su una pirofila con carta antiaderente. Finire con un filo d'olio evo ed altro sale affumicato. Lasciar lievitare almento un'altra ora in un luogo tiepido. Infornare a 180° per circa 40 minuti, controllando sempre il grado di doratura.

19 commenti:

  1. questa meraviglia sono tentata di riprodurla immediatamente... però solo dal punto di vista "scenografico" perché non ho le erbe di cipro e il sale vichingo, ma mi piace il risultato estetico!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  2. noooooo sono favolose!!!! bravissima!

    RispondiElimina
  3. Cara Golosastra abbi fede ;D sono sicura che tra un pò riuscirai a riprodurla!

    Grazie Federica!

    RispondiElimina
  4. Spighetta! Ho capito...tu sei la regina delle spezie!!!!! Complimenti, si sente il profumo:))

    RispondiElimina
  5. MERAVIGLIA!!!!!!!!! Te le ruberei tutte, sono fantastiche, bravissima. Basta, domani vado alla ricerca del sale vichingo, vivro' al nord Europa per qualcosa, e se non lo trovo le faccio lo stesso, sono irresistibili.

    RispondiElimina
  6. anche a me mancano erbe e sale però ha davvero un aspetto magnifico, secondo te posso sostituirlo con le erbe che hai indicato , pepe e fiordisale?

    RispondiElimina
  7. Barbara, se come dici vivi in nord europa non puoi esimerti dal metterti alla ricerca!!!

    Giò le spezie di Cipro le puoi sostituire come ho indicato anche se quelle che ho io sono selvatiche dunque il sentore è un pò diverso. Per quanto riguarda il sale vichingo affumicato devo deluderti. E' insostituibile. Considera che ho assaggiato altri due sali affumicati ma quello vichingo è totalmente diverso. So che il fiordisale è molto dedicato e non reggerebbe il confronto. Per tutti quelli che non hanno una spezieria dietro l'angolo come me, consiglio di fare un acquisto on line. So che questo sito ha una buona scelta di prodotti a prezzi competitivi rispetto alla mia spezieria. Io normalmente acquisto on line e mi sono sempre trovata bene. Credo che questo tipo di sale valga l'acquisto!

    RispondiElimina
  8. Scusate il sito al quale mi riferivo è questo:
    http://www.saledellavita.com
    ma ci sono anche questi: http://www.palatifini.eu/prodotti.asp?Cat=59&SottoCat=65&gclid=COP7oYHx150CFY6CzAod0lR0Fg
    http://www.bisetti.com/sali_dal_mondo.htm
    e poi vi lascio il link di cuoca per caso che descrive come si fa in casa un sale affumicato: http://cuocapercaso.blogspot.com/2008/06/fare-il-sale-affumicato-in-casa.html

    RispondiElimina
  9. che bella la torta alle rose,la faccio sempre dolce ma proverò prima o poi a farla salata poi secondo me è delicata e non la peferisco rimpinzata di salumi la preferisco così come la tua,al profumo di erbette!!brava

    RispondiElimina
  10. Moleskine...con me i salumi attecchiscono poco, poi con le erbette va bene con tutto, in una cena tra amici può sostituire tranqquillamente del pane casalingo!

    RispondiElimina
  11. Mi sa che mi toccherà ripiegare sulle erbe provenzali ma di sicuro questo non posso farmelo scappare, queste rose sono bellissimissime!
    m.

    RispondiElimina
  12. Ho sempre visto questa torta in versione dolce. ma salata è ancora meglio!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  13. Belle, e interessante l'impasto iniziale con il miele. Posso fare un mix tra erbe e sale e usare il...sale di Cipro??? :))) (Pero' quello vichingo mette quasi soggezione :D)
    Ciao!

    RispondiElimina
  14. CIAO, SONO NUOVA DEL BLOG. MA DOVE TROVI SALE VICHINGO? ERBE DI CIPRO? LE VOLGIO TROVARE ANCHE IO!!!!!! MADDALENA

    RispondiElimina
  15. SCUSA...VISTI ORA I LINK!! COMPLIMENTI PER LA RICERCA DEGLI AROMI

    RispondiElimina
  16. Mariù, le erbe provenzali vanno bene ;)

    Eli, è la prima volta che la facevo...ma già sto pensando alla versione dolce!!

    Ciboulette, il sale di cipro non l'ho mai assaggiato....devo provare ;)

    Maddalena grazie :))

    RispondiElimina
  17. Ricetta semplice sì, ma impreziosita da queste erbe selvatiche e dal sale vichingo assume tutto un altro significato! Complimenti!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin