martedì 4 agosto 2009

Panzanella macrobiotica


Ormai penso che tutti conoscano la panzanella, piatto tipico dell'italia centrale, perfetto per giorni caldi come questi. Ho voluto però fare delle variazioni con alimenti tipicamente macrobiotici perchè si sposano perfettamente con questo piatto altamente rinfrescante. Vi consiglio di prepararlo almeno un'ora prima di consumarlo per dare la possibilità di far insaporire tutte le verdure.

Ingredienti per una porzione:

2 fette di pane integrale raffermo
1 carota
mezzo cetriolo
qualche foglia di lattuga
2/3 ravanelli
qualche foglia di basilico
un cipollotto fresco
acqua e aceto di riso in parti uguali
un cucchiaio di acidulato di umeboshi
un cucchiaio di salsa tamari
un pizzico di sale marino integrale
olio evo o di sesamo q.b.


Procedimento:

Pulire le verdure sotto l'acqua corrente con una spazzola in fibre naturali, sciaquare la lattuga. Se le verdure sono ben spazzolate potremo lasciarvi la buccia ricca di proprietà nutritive. Emulsionare la salsa tamari con l'acidulato di umeboshi, ed immergervi per almeno mezz'ora carota cetriolo e ravanello tagliati a cubetti. Nel frattempo immergere il pane raffermo in una soluzione di acqua ed aceto di riso, appena si sarà impregnato strizzare il pane e posizionarlo alla base del piatto. Affettare finemente un pomodoro e posizionarne uno strato sopra il pane aggiungendo un filo d'olio di sesamo (se preferite potete utilizzare quello di olio evo) e pochissimo sale integrale. Tagliare la lattuga e mescolarla con il basilico e le altre verdure a cubetti, tolte dalla marinata e con il cipollotto fresco tagliato finemente; aggiungere il tutto all'insalata e finire con un filo d'olio e del basilico per decorare.

6 commenti:

  1. Una nuova panzanella! E sembra anche molto buona....
    Benebenebene

    RispondiElimina
  2. che bella variante!!! da provare!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Spighettina!
    Bella la tua variante!
    Mi piace come descrivi il procedimento con ogni minimo dettaglio: "Pulire le verdure sotto l'acqua corrente con una spazzola in fibre naturali", cara che sei:))
    Baci!

    RispondiElimina
  4. Corrado, Federica, grazie!

    Konstantina, visto che la ricetta non è particolarmente difficile posso approfondire in piccoli particolari che spesso fanno la differenza ;DD

    RispondiElimina
  5. Ciao spighetta!
    che bella fresca questa tua personale panzanella!
    volevo dirti che ti ho copiato le tue frittelle di grano saraceno, se fai un salto da me fanno bella mostra nel mio ultimo post...con tanto di citazione è ovvio!
    mi piace molto il tuo blog e credo che ti copierò ancora ...
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  6. Dida sono stata nel tuo blog! Belle le frittelle e sicuramente buone...mi fa piacere che le hai provate ;D

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin