martedì 2 ottobre 2012

Tagliatelline saporite con quel che c'è

C'è che quando stai per andare in ferie il frigo è vuoto, ma vuoi comunque fare un pasto decente. Io mi sono organizzata sfruttando la dispensa con tante buone cose che si possono conservare disidratate (come alghe, pomodorini, legumi e funghi) e in salamoia (olive) con le quali è perfetto fare un pasto luculliano, basta semplicemente abbinare bene i sapori.
No, non sto andando inferie ;) sono appena tornata!


Ingredienti per due porzioni:

160 g di tagliatelline all'uovo (ma anche no)
un cucchiaio di alghe hijiwi
4 pomodori secchi
20 olive verdi
due/tre funghi shitake
1/2 bicchiere di fagiolina del lago trasimeno "Presidio Slow Food"
sale integrale ed olio evo q.b.
timo del mio orto essiccato



Procedimento:

Questo è un piatto abbastanza veloce a patto che vi ricordiate di mettere precedente in ammollo gli ingredienti, quindi come prima cosa mettere in ammollo in tazze diverse i funghi, i pomodori secchi e le alghe; sciacquare le olive in acqua corrente.
Il passaggio più lungo è la cottura della fagiolina che essendo un legume ci mette un pò a cuocersi. Di regola non va ammollata basta usare la pentola a pressione per circa venti minuti, il tempo necessario per l'ammollo delle componenti disidratate. Ovviamente se non avete la pentola a pressione i tempi della cottura della fagiolina raddoppieranno. Concluso l'ammollo strizzare tutti gli ingredienti. Cuocere le alghe per circa venti minuti in poca acqua leggermente salata. Mettere in una padella due cucchiai di olio evo lasciar profumare uno spicchio d'aglio, quando avrà rilasciato il suo aroma toglierlo. Versare i funghi (privati del gambo) e i pomodori secchi, entrambi tagliati a listarelle. Lasciar cuocere qualche minuto poi unire le alghe, precedentemente cotte ed asciugate in carta assorbente, la fagiolina ed il timo. Quando gli ingredienti saranno insaporiti il "sughetto" è pronto ad accogliere la pasta; con quest'ultima verso anche le olive tagliate a rondelle che non amo cuocere precedentemente, anzi sono la parte fresca di tutto il piatto.




8 commenti:

  1. Bentornata allora!! Ma sai che per essere tagliatelle con 'quello che c'è' sono davvero qualcosa di speciale?! Buonissime, cara!! :) Un bacio grande, buon martedì! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero gustosissime! Un buon martedì anche a te :)

      Elimina
  2. Tagliatelle "Dituttounpo'" :-). Anche a noi capita spesso di aprire il frigo e andare a ispirazione, specialmente prima di partire. I risultati spesso sono inaspettatamente buoni, come in questo caso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando i risultati sono inaspettati sembrano ancora più buoni...Non sembra anche a te?

      Elimina
  3. E' quel che farò tutta la settimana, poiché la prossima parto in ferie.
    Svuotare il frigo e inventar piatti sarà l'imperativo dei prossimi giorni.
    Con la "dispensa furba" hai fatto proprio un bel primo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ho una dispensa furbissima e molto molto comoda.

      Elimina
  4. Ciao, queste tagliatelline sono fantastiche. Anch'io adoro inventare piatti svuotando il frigo...vengono sempre bene...:)
    Sono contenta di aver trovato il tuo blog. Mi aggiungo ai tuoi lettori.
    Buona giornata!
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie cara anche io sono venuta a dare una sbirciata al tuo blog! La tua torta di compleanno mi fa molta gola ;D

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin