mercoledì 23 marzo 2011

Cereali integrali con verdure in agrodolce

Amo la cucina giapponese ed amo la cucina macrobiotica. Questo è un piatto che mi fa pensare ad entrambe le cose contemporaneamente. E' un cibo gustoso, saporito ma non estremamente condito che sazia ma non appesantisce perfetto per giornate più calde e solari.


Ingredienti per due porzioni:
una tazza di cereali misti (riso, farro, orzo,segale tutti integrali)
acqua q.b.
2 carote
1 cipolla (o due piccoli scalogni)
1 piccolo porro
un pizzico di sale integrale

Per la salsa agrodolce:
2 cucchiai di olio di sesamo
2 cucchiai di salsa tamari
2 cucchiai di mirin
1 cucchiaio di aceto di riso

Per la glassa:
4 cucchiai di tamari
1 cucchiaio scarso di malto di riso integrale (o miele)
1 cucchiaino di semi di nigella


Procedimento:

Cuocere in pentola a pressione i cereali integrali in acqua leggermente salata per un'ora a fuoco medio-basso. Nel frattempo pulire le verdure sciacquarle, tagliare le carote a bastoncini, le cipolle a spicchi non troppo piccoli e il porro a rondelle di mezzo cm. Riunirle in una ciotola e lasciar marinare mezz'ora con due cucchiai di olio di sesamo, due cucchiai di salsa tamari, due cucchiai di mirin ed un cucchiaio di aceto di riso. Cuocere in forno caldo le verdure con tutta la marinata finchè non saranno croccanti (ma non troppo cotte). Scolare i cereali e tenerli al caldo fino al momento di impiattare. Posizionare i cereali alla base del piatto e condire con le verdure in agrodolce. Guarnire con semi di nigella (o sesamo nero) e glassare con una salsa tamari fatta restringere sul fuoco pochi minuti con l'aggiunta di un cucchiaino malto (o miele, se preferite) per accentuare il gusto agro-dolce.

Questo piatto è una variazione del classico chirashi giapponese: ovvero riso bollito con condimento posizionato sopra che può esser composto da verdure o pesce crudi o cotti.

12 commenti:

  1. Io purtroppo, per quanto mi attirino, ancora non ho approfondito i sapori d'oriente. Lasciando perdere le cucine "plastic-slow" dei ristoranti cino-giappo-coreani delle mie parti.
    La tua ricetta mi pare proprio gustosa. Complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  2. Una miscela di benessere. Complimenti :)

    RispondiElimina
  3. Questo genere di piatti piacciono molto anche a me, leggeri e in stile nipponico!
    Bellissima la teira che vedo lì dietro!!

    RispondiElimina
  4. Che buona questa ricettina!!! E complimenti per il tuo blog! Davvero molto bello con tante belle ricette!
    Mi iscrivo subito come la tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice!

    baci
    Irina

    RispondiElimina
  5. È un piatto sfizioso ma leggero. Perfetto in vista della prova costume....
    Ciao Silvia

    RispondiElimina
  6. Trovo interessante l'idea di cuocere le verdure in una marinata agrodolce in forno.
    Sai che ho fatto già quattro volte i tuoi crackers? a casa tutti ne vanno matti!

    RispondiElimina
  7. Una ricetta veramente interessante.. devo dire che mi incuriosisce e mi piacerebbe provarla!

    RispondiElimina
  8. @ caro Sergio, non sai cosa ti perdi ;D!
    @ Angela, Enrico, Silvia, grazie ;)
    @ Eh...Kitty's lo so bene perchè ti seguo!!
    @ Irina, arrivo!!!
    @ Eli, allora è stato un successone (...non perchè li ho fatti io, ma non avevo dubbi!)
    @ Fico e Uva, sono onorata ;)

    RispondiElimina
  9. Buonissimo questo piatto! lo trovo di per sè un piatto perfetto, sano, nutriente.

    RispondiElimina
  10. Lasciando perdere le cucine "plastic-slow" dei ristoranti cino-giappo-coreani delle mie parti.Trovo interessante l'idea di cuocere le verdure in una marinata agrodolce in forno.

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin