giovedì 24 marzo 2011

Budino di carota con crema di fagioli neri

Questo piatto mi è venuto in mente dopo aver visto la ricetta di una blogger a me molto cara: la cuoca petulante. Lei riesce sempre a sfornare dei piatti salutari, golosi e colorati ;)
Io questo piatto lo vedo bene come antipasto o come contorno. E' fresco, colorato e leggero, ma davvero buono buono. Inoltre la presenza dei germogli è particolarmente benefica grazie alle vitamine, sali minerali, proteine ed enzimi che contengono e che sono di notevole aiuto soprattutto durante i periodi di cambio stagione. Potrete utilizzare quelli che più vi piacciono. Io ho optato per germogli di fagioli adzuki e di semi alfa-alfa. I primi hanno la particolarità di bilanciare i livelli di insulina nel sangue e del colesterolo LDL (o cattivo) grazie all'alto contenuto di fibre. Sono ricchi di vitamine, soprattutto del gruppo B (compresa la B12). Aiutano a prevenire la crescita delle cellule tumorali.
I germogli di alfa alfa o erba medica, sono quelli più completi, visto che contengono tutte le vitamine fondamentali e moltissimi sali minerali, un'elevata quantità di proteine, tutti gli aminoacidi essenziali, ed otto enzimi per la digestione. Viene apprezzata per rivitalizzare un organismo affaticato, ma anche per rinforzare unghie e capelli. Inoltre è disintossicante e depurativa; agisce sul fegato e sul sistema di disintossicazione grazie alla sua abilità di purificare il sistema, in particolar modo il sangue, promuovendo l'eliminazione di scorie.

Ingredienti per 4 porzioni:

Per il budino:
5 carote piccole
2 cipolle
1 cucchiaio di tahina
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di agar agar in polvere
sale ed olio evo q.b.
1 cucchiaio di dado vegetale fatto in casa

Per la crema di fagioli neri:
1/2 tazza di fagioli neri secchi
5 cm di alga kombu
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiano di sale vichingo affumicato

Per la guarnizione:
germogli di adzuki e di semi alfa alfa (erba medica)


Procedimento:

Mondate le carote e le cipolle, tagliatele a pezzetti, cuocetele in una pentola a pressione coperte appena da acqua, con l'aggiunta di un cucchiaio di dado vegetale fatto in casa, un cucchiaino di curcuma e un pizzico di sale. Togliete dal fuoco, frullate fino a ottenere una vellutata, unite la tahina e mescolate bene. Diluite l'agar agar in una tazzina da caffè con pochissima acqua bollente quando sarà sciolta versatela nella vellutata. Rimettete sul fuoco e far sobbollire per cinque minuti mescolando sempre. Aggiustate di sale, trasferite il tutto in una formina leggermente unta e lasciate raffreddare bene. Lasciar ammollare i fagioli almeno una notte in abbondante acqua con alga kombu. Bollirli in pentola a pressione con l'alga ed un pizzico di sale per un'ora a fuoco moderato. Scolarli dall'acqua di cottura e frullarli aiutandosi con poca acqua bollente o con del brodo vegetale, dell'olio evo e sale affumicato. Impiattare ponendo alla base la crema di fagioli neri e sopra il budino di carota (raffreddato almento per 3/4 ore). Guarnire con germogli a piacere. Ultimo tocco un filo d'olio evo.

Fonti: http://www.anagen.net/alf.htm

19 commenti:

  1. wow che meraviglia.. i colori e la presentazioni sono meravigliosi e di certo anche il gusto!!!

    RispondiElimina
  2. Wow.. veramente un piatto originale con un sacco d'ingredienti che non conosco: Tahina, agar, alga? I sapore di questi non riesco proprio immaginare ma il risultato colpisce proprio!

    Complimenti!

    L


    cucinare hip!
    cucinare veloce, facile e moderno con la pentola a pressione

    RispondiElimina
  3. @ Gialla, grazie sei gentilissima ;)
    @ elle pee, hai ragione non mi sono soffermata a parlarvi di tahina e agar perchè ne ho visto parlare molto tra blogger e davo per scontato che tutti la conoscessero. Scusa! Per recuperare:
    - la tahina è semplicemente la crema di sesamo che trovi nei negozi naturali (molto simile come concetto alla crema di burro di arachidi)
    - l'agar agar è un'alga insapore ed incolore che ha un potere addensante, è perfetta per budini dolci e salati e, a differenza di addensanti chimici o animali, può essere consumata dai vegani. E' ricca di iodio, di oligoelementi e minerali ed è leggermente lassativa.

    RispondiElimina
  4. Ottimo accostamento, in quest'ultimo periodo anch'io sto facendo diverse salsine con i legumi...troppo buone!!! Soprattutto quando si fa la scarpetta ;)

    RispondiElimina
  5. bellissima idea leggera, e piena di viramine. La promavera rriva, evviva! Buon weekend, Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  6. carinissimo e supersano, da fare davvero!

    RispondiElimina
  7. gran bel budino colorato che mette di buo umore :-)

    RispondiElimina
  8. Mi unisco con un ohOooo perché questa meraviglia
    la provo presto anch'io.
    Ora parto e mi faccio un viaggio (so già, pieno di gioie)
    nelle altre ricette-laspigadigrano!
    Grazie, Elena :-)

    RispondiElimina
  9. In un raptus improvviso ho comprato un barattolone di agar agar e ora non so che farmene. Anzi, ora sì :) grazie!

    RispondiElimina
  10. Ciao, complimenti per il tuo blog è molto interessante e ricco di notizie utili e le ricette sono molto particolari!!!
    Mi sono unita ai tuoi sostenitori così continuo a seguirti.
    Se ti fa piacere passa a trovarmi.
    Buona serata

    RispondiElimina
  11. Che bella presentazione!!! E che blog interessante che hai!

    RispondiElimina
  12. bellissima questa ricetta. Io adoro le carote ma così non ho mai pensato di cucinarle! copio subuìito la ricetta, mi sarà utile.
    A presto.

    RispondiElimina
  13. Ciao Spighetta! Complimenti anche a te per i tuoi splendidi piatti salutari! Prenderò spunto! Un bacione!

    RispondiElimina
  14. Ciao! Volevo ringraziarti per la visita e per i complimenti... il tuo blog è ricchissimo e inizierò a seguirti!
    Complimenti sopratutto per le immaggini, sono davvero bellissime!
    A presto

    RispondiElimina
  15. Grazie a tutte siete sempre piene di complimenti ;D!!!

    RispondiElimina
  16. Petula è proprio unica infatti!
    un budino ricco di cose buone in tutti i sensi! :)
    segno!

    RispondiElimina
  17. Stupenda ricetta Spighetta! Ma sai che stamattina al bio ho visto bustine di germogli vari e mi sono chiesta se li avessi comprati come li avrei potuti usare? Non mi veniva in mente niente e li ho lasciati lì. E ora apro il tuo blog e vedo questa meraviglia: hai risposto alla mia domanda! Sei mitica, un bacione ;)

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin